Che cos’è un adattatore: info, utilità, tipologie, costi. Guida completa

All’interno delle numerose guide sul nostro blog, abbiamo affrontato moltissime delle sottocategorie che rendono il mondo degli adattatori così variegato e ampio. Un approfondimento che non ci siamo mai soffermati ad affrontare in modo appropriato è quello che tratta, in modo comprensivo, tutto il mondo degli adattatori. Che cos’è un adattatore? Quali tipologie di adattatori esistono? Quali possono essere i costi di un adattatore? Nell’approfondimento di oggi cercheremo di stilare una guida completa sul mondo degli adattatori: costi, info, categorie e tutto ciò che c’è da sapere sul mondo degli adattatori! 

Ci teniamo a specificare che questa guida non scenderà nei dettagli per quanto riguarda le singole sottocategorie degli adattatori. Piuttosto, cercheremo di dare un’idea generale e completa sul mondo degli adattatori in modo da potervi aiutare ad orientarvi nel vastissimo mondo degli adattatori.

Introduzione.

Il vastissimo mondo degli adattatori, per poter essere gestito con facilità, va obbligatoriamente suddiviso in sottocategorie. Principalmente si possono stabilire 3 macro categorie che, a loro volta, contengono moltissime sottocategorie. Le tre categorie di cui abbiamo parlato sono: gli adattatori analogici, gli adattatori informatici e gli adattatori elettrici. Queste 3 categorie ci consentono di dividere il mondo degli adattatori in base alla propria funzione e facilitano l’orientamento dell’utente durante l’acquisto e la scelta del prodotto.

Ovviamente le 3 categorie di cui vi abbiamo accennato poco fa (e che approfondiremo nelle prossime sezioni) contengono a loro volta una grandissima quantità di sottocategorie, solitamente dettate dall’ambito di applicazione del prodotto. Ad esempio nella categoria degli adattatori elettrici possiamo trovare gli adattatori per campeggio e per grandi elettrodomestici che, in fin dei conti, sono entrambi prodotti molto simili a delle normali spine della corrente ma il loro ambito di applicazione ci permette di separarli in due categorie diverse così da evitare confusione e acquisti errati.

Adattatori analogici.

Iniziamo la nostra esplorazione delle categorie di adattatori da quella che, pur essendo la più semplice, è la più vasta. Infatti, gli adattatori analogici non sono altro che dispositivi il cui scopo è permettere l’utilizzo di 2 oggetti o strumenti insieme, anche se questi due oggetti sono incompatibili tra loro. Come avrete sicuramente notato questa definizione di adattatori analogici è molto grande e può contenere migliaia di prodotti diversi. Infatti la quantità di prodotti, diversi tra loro, che possiamo trovare all’interno della categoria degli adattatori analogici è vastissima: dagli adattatori da cucina (piastre per fornelli ad induzione, riduzioni per i fornelli e così via), passando per gli adattatori idraulici (riduzioni per tubi dell’acqua, adattatori per rubinetti eccetera eccetera) possiamo arrivare fino agli adattatori per strumenti da muratore, adattatori per cacciaviti e così via.

La peculiarità che accomuna tutti gli adattatori analogici è che la corrente non viene utilizzata in questi prodotti, si tratta di semplici “connessioni” meccaniche che vengono realizzate tramite appositi prodotti. Ovviamente non c’è alcuna interfaccia, connessione o condivisione di dati informatici tramite gli adattatori analogici, ma questo non vuol dire che questa categoria di prodotti non sia utilizzata in ambito informatico: nell’assemblaggio dei pc, ad esempio, vengono usati dei distanziali per separare la scheda madre dallo chassis; anche in questo caso si può parlare di un adattatore analogico!

Adattatori elettrici.

I secondi adattatori protagonisti della nostra guida odierna sono gli adattatori elettrici, questa vasta categoria di prodotti contiene tutti quei dispositivi che permettono l’alterazione e il passaggio della corrente verso qualsiasi tipo di macchina, dispositivo o simili che possono usare in qualche modo la corrente. Anche in questo caso una definizione molto “abbondante” che permette a numerosissimi prodotti diversi di entrare a far parte della categoria in questione. Alcuni esempi di adattatori elettrici sono: gli adattatori per prese elettriche straniere (le famose prese schuko, inglesi e americane), gli alimentatori per qualsiasi macchina complessa (alimentatori per pc, alimentatori per tv, elettrodomestici e così via) e i caricabatterie di smartphone, tablet e così via. Questi sono solo alcuni dei moltissimi esempi che si potrebbero portare parlando di questa tipologia di adattatori.

Possiamo subito capire come gli adattatori elettrici siano presenti nelle case di tutti, al giorno d’oggi. Le caratteristiche che ci permettono di classificare un adattatore come “elettrico” è il fatto che il suo scopo sia completamente dipendente dalla corrente e, allo stesso tempo, il prodotto non serva per trasmettere dati informatici in alcun modo. Gli adattatori elettrici sono, tra le categorie protagoniste della nostra guida, quelli che in misura maggiore vengono usati quotidianamente nelle case delle persone: un adattatore schuko per connettere alla rete elettrica un ferro da stiro; un adattore per una lampadina del salotto e così via.

Adattatori informatici! 

L’ultima delle nostre macro categorie è quella degli adattatori informatici. Questi prodotti sono dispositivi atti a interfacciare dispositivi informatici e permettere lo scambio di dati anche tra macchine che, altrimenti, sarebbero incompatibili. Anche in questo caso, migliaia di prodotti sono in grado di soddisfare tutte le caratteristiche imposte dalla descrizione appena esposta. Alcuni degli esempi più popolari sono: gli adattatori usb di qualsiasi tipo (da usb a hdmi, adattatori wifi usb, adattatori bluetooth usb e così via); un altro ottimo esempio è quello degli adattatori per gli output di un pc: video e audio.

Anche in questo caso possiamo notare come, in ogni sottocategoria citata, esistano centinaia di prodotti diversi mirati a soddisfare un gran numero di utenti. In realtà, però, il numero di prodotti che possiamo raccogliere sotto il nome di adattatori informatici è decisamente minore rispetto alle altre due categorie di cui abbiamo parlato nelle altre sezioni della guida. Questa categoria, ciò non di meno, è molto importante perché rappresenta una delle categorie di prodotti più utilizzate nella quotidianità da un gran numero di persone! 

Per poter definire un adattatore come “informatico” questo deve essere in grado di trasmettere dati informatici tra due interfacce diverse, usando la corrente elettrica come mezzo di alimentazione e comunicazione. 

I prezzi degli adattatori.

Molti di voi avranno intuito, a questo punto della guida, che gli adattatori sono una categoria di prodotti estremamente difficile da classificare ed analizzare. Questo vale, purtroppo, anche per i prezzi: la grandissima varietà di prodotti che rientra nella categoria “adattatori” ovviamente porta con sé anche una grandissima varietà di caratteristiche, funzionalità e prezzi diversi. 

Per farvi un esempio estremo: nella categoria degli adattatori analogici possiamo trovare sia delle piccolissime guarnizioni per rubinetti dal costo di 10 centesimi l’una. Nella stessa categoria è possibile trovare degli adattatori per parti meccaniche di automobili che possono costare più di 100 euro l’uno. 

L’esempio citato sopra è mirato a darvi l’idea, ancora una volta, di quanto vario e grande sia il mondo degli adattatori. D’altra parte, però, ci sono alcuni aspetti dei prezzi degli adattatori che si possono facilmente analizzare. In primo luogo si può tranquillamente dire che, per quanto riguarda gli adattatori di uso quotidiano, la categoria più costosa è quella degli adattatori informatici, mentre le altre due hanno prezzi molto simili tra loro.

Detto questo possiamo avviarci verso la conclusione della nostra guida completa sul mondo degli adattatori, speriamo che questa breve e sintetica esplorazione del mondo degli adattatori vi sia stata utile per avere un’idea generale dei prodotti protagonisti del nostro blog. Nel caso qualcuno fosse interessato a trovare informazioni più specifiche riguardo alcuni aspetti specifici degli adattatori, sul nostro blog potrà trovare moltissime guide, recensioni e approfondimenti sul mondo degli adattatori.

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
miglioriadattatori.it